Dieta con la Frutta

In pratica ci si nutre di sola frutta e questo chiaramente potrebbe portare a gravi carenze nutrizionali venendo a mancare i macronutrienti e le sostanze essenziali.

Alcune versioni prevedono il consumo di sola frutta nutriente e con vitamine come frutti di bosco, kiwi, melograno e ananas.

Per non cadere nella noia è opportuno mescolare vari tipi di frutta e fare tre pasti e due spuntini sempre di sola frutta.

Vediamo quindi da cosa è composta la dieta fruttariana e come comporre un menù tipo.

Compongono la dieta arance, mele, pompelmi, frutti di bosco, uva, melone. Frutta oleosa come la noce di cocco, frutta secca tipo datteri. Chiaramente è una dieta con cui si fa il pieno di antiossidanti e zuccheri, ma rischiosa per i diabetici e carente di vitamine b12, proteine, grassi e minerali essenziali.

Fa perdere peso anche perchè aumenta la peristalsi intestinale e quindi da questo punto di vista aiuta ad disintossicarsi e ad eliminare le scorie, ma non è da prendere in considerazione sul lungo periodo perchè rischiosa per la salute proprio a causa dell’eliminazione di intere categorie di alimenti.

Ecco il menu tipo
Colazione
Il primo pasto della giornata comprende frutta dolce come una bella ciotola di meloni misti. Il succo di anguria per esempio aiuta a ridurre la sindrome metabolica

Pranzo
comprende la frutta acida come frutti di bosco, fragole, mirtilli, more, lamponi, ricchi di antiossidanti che possono rallentare il processo di invecchiamento e ridurre il rischio di incorrere in patologie tumorali

Cena
noce di cocco, ananas, papaya e mango. Pare che il consumo di questi frutti porti ad una regolazione dei livelli di insulina nel sangue

Come spuntino e merenda arance, mandarini e pompelmi sono la scelta giusta così come frutta secca tipo fichi e datteri oppure banane che danno la giusta energia per proseguire la giornata.