Come Pulire la Lavatrice

Molto spesso capita di abitare in zone in cui l’acqua è molto carica di calcare.

A lungo andare, senza che neanche noi ce ne accorgiamo, tutto questo calcare può causare dei veri e propri danni ai nostri elettrodomestici.

lavatrice

Questo avviene anche per le nostre care lavatrici, che accompagnano i nostri lavaggi di routine e i nostri cambi di stagione. Può infatti capitare che mentre facciamo il bucato, ci accorgiamo che i nostri capi non escano ben puliti come dovrebbero.  Il calcare col passare del tempo, andrà a depositarsi sui tubi, nelle guarnizioni, all’interno del cestello e chi ne subirà le conseguenza sarà la povera lavatrice e i nostri capi lavati.

Vi sono in commercio dei prodotti specifici da utilizzare per poter pulire e disincrostare dal calcare le lavatrici, ma è pur vero che sono sempre detersivi chimici e che non sono per nulla economici. Anche in questo caso sarebbe meglio per tutte noi utilizzare dei rimedi del tutto naturali e da un prezzo davvero basso. Grazie, infatti, a questi rimedi riusciremo non solo a non utilizzare dei prodotti tossici per noi e per l’ambiente, ma in particolare riusciremo a risparmiare il nostro denaro.

Ecco a voi dei semplici rimedi fai da te da poter utilizzare tranquillamente quando vogliamo, in modo tale da allungar un po’ la vita della nostra lavatrice.

Un metodo naturale da poter utilizzare per prevenire il deposito di calcare sulle pareti e tubi della nostra lavatrice, è quello di utilizzare il bicarbonato. Dovremmo ricordarci di aggiungere ad ogni lavaggio, un cucchiaino di bicarbonato, al detersivo che utilizziamo per lavare i nostri capi. In questo modo potremmo aiutare la lavatrice, durante il lavaggio, a non far restare il calcare nei tubi e cestello.

Un altro metodo, che abbiamo preso da questa guida su come pulire la lavatrice pubblicata su questo sito, è quello di fare, almeno una volta al mese, un lavaggio a vuoto, ad una temperatura non inferiore a 60 gradi, mettendo direttamente nel cestello della lavatrice almeno due litri di aceto allungati con dell’acqua. Questo permetterà di pulire per bene tutte le tubature della lavatrice ed eliminare tutte le tracce di calcare presenti all’interno.

In questo lavaggio a vuoto mensile possiamo anche aggiungere del bicarbonato, il quale aiuterà a migliorare le proprietà anticalcare dell’aceto.

Se l’odore dell’aceto non dovesse piacerci, potremmo anche unire qualche goccia di olio essenziale, in questo modo non solo la nostra lavatrice sarà purificata ma avrà un buon profumo, che passerà anche ai nostri capi d’abbigliamento che laveremo.

Una volta la mese dobbiamo anche ricordare di pulire per bene il filtro, dove vanno a finire tutte le impurità, carte, bottoni, che sono presenti nella nostra lavatrice. Pulendolo mensilmente non rischieremo che si otturi e che faccia traboccare l’acqua.

Con l’aceto possiamo pulire anche tutto l’esterno e l’interno della lavatrice, per cercar di evitare che fuoriescano muffe o che si crei del cattivo odore all’interno della stessa. Proprio per questo dobbiamo cercare di evitare di chiudere l’oblò appena è finito un lavaggio, in questo modo riusciremo a far asciugare qualsiasi goccia di acqua evitando il crearsi di imperfezioni, che potrebbero causare altri danni alla lavatrice.

Quindi ragazze se vogliamo che la nostra lavatrice duri di più nel tempo, non scordiamoci mai di utilizzare questi piccoli e semplici accorgimenti.