Come Pulire Stufa a Pellet

Cosa c’è di più bello se non un casa calda, durante quelle giornate così gelide e fredde. Ecco che si inizia a pulire il camino e per chi non lo ha, si accontenta dei termosifoni e delle tanto famose stufe a pellet.

Queste nuove forme di riscaldamento , si stanno diffondendo molto nei nostri appartamenti. Sono delle nuove stufe che hanno un designer davvero unico e molto moderno, ma anche adatto a delle casa con un arredamento in genere classico.

Grazie alle loro forme, colori e ai materiali che vengono utilizzati per la loro realizzazione, diventano la scelta di coloro che non hanno spazio per un camino o per altri tipi di riscaldamento.

Grazie alla loro canna fumaria dalle ridotte dimensione, sono molto utili e comode da poter essere inserite, in casa, in un secondo momento, senza alcun problema.

Ma come tutti gli altri tipi di elettrodomestici che abbiamo in casa, anche la stufa a pellet, ha bisogno di cura e manutenzione, in modo da non farle perdere la sua efficacia. Vediamo come deve avvenire la pulizia delle stufe a pellet e con quali materiali.

Vi sono parti di queste stufe a pellet che devono essere pulite costantemente e ogni qual volta vengono accese. Un esempio è il vetro esterno ed interno. Questo andrebbe pulito con l’aiuto di un panno inumidito, ogni volta che l’accendiamo. Possiamo aiutarci anche con lo sgrassatore, in modo da eliminare anche l’unto e macchie che sono più difficili da togliere.

In questa operazione di pulizia del vetro della stufa a pellet, dobbiamo fare molta attenzione a non bagnare e strofinare la guarnizione che è posa intorno, in modo da evitare di rovinarla.

Dobbiamo ricordare anche che le operazioni di pulizia delle stufe a pellet, vanno fatte quando le stesse si sono raffreddate.

Molto importante e che deve essere pulito spesso è anche il crogiolo addetto alla combustione, da pulire con un panno.

Vi sono al contrario, parti delle stufe a pellet, che possono esser pulite anche una volta a settimana o anche ogni due.

E’ il caso del braciere e dello schienale di ghisa posto sul fondo della stufa a pellet.  Oltre a questi, occorrepulire il filtro, dove avviene l’aspirazione della trama, che deve esser in genere lavato e fatto asciugare per bene. Prima di esser rimesso al suo posto. Si può lavare con della semplice acqua fresca e fatto asciugare o asciugarlo con un panno, con movimenti molto delicati.

Attraverso una spazzola a setole dure, è possibile eliminare tutta la polvere e lo sporco che si deposita all’ interno della stufa.  Per fare questo possiamo posizionare tanti fogli do giornali o un telo, sotto la stufa a pellet, in modo da far cadere su di esso tutta la polvere e fuliggine.

V sono però parti di pulizia che devono essere eseguiti dal personale specializzato, come la canna fumaria, in modo da eliminare tutta la cenere presente all’ interno di essa e il motore, in cui si può depositare la polvere.  Oltre alla pulizia, il personale qualificato effettuerà anche un controllo generale sul buon funzionamento della nostra stufa a pellet.